Pochi istanti (2005)

Morsi, graffi, puntigli,

sorrisi, ghigni, smorfie,

suoni smorzati, vivi,

altri urlati e morti.

Crescendo di sensi,

irrazionali movenze,

lentiggini esplorate

sulla pelle candida.

Permessi ottenuti,

capelli ingoiati,

gocce di sudore

in corsa fra loro.

Fino all’estremo,

fino all’ultimo fondo

di pura energia.

Dopo, il silenzio,

la contemplazione

di ciò che sei,

di ciò che hai dato.

Portami con te,

per un istante solo,

se è questo che vuoi,

se è questo che puoi.

Ti mostrerò come,

in soli pochi istanti,

si può vivere, insieme,

un’intera vita di sensi.

Sensi rubati, ottenuti,

pretesi, osteggiati.

Solo il cielo immenso

sarà testimone, muto,

del nostro miracolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.