Beati voi che siete immortali! IO NO!

Lo sapete che esistono gli immortali? Forse lo siete voi stessi!

Questo 2020 mi ha portato tante nuove consapevolezze, tra le quali anche quella che, a quanto pare, io sono uno degli ultimi mortali che conosco.

Sì, non sto scherzando, ormai è chiaro!

Il pianeta è popolato da esseri che non avranno mai fine, almeno questa è l’unica spiegazione possibile per quello che sto vedendo accadere tutto intorno a me.

Andrò subito al punto: quest’anno abbiamo avuto nazioni in fiamme, estinzioni di massa, genocidi, catastrofi umanitarie, disastri chimico/ambientali, una pandemia, due asteroidi ci hanno sfiorato, sono morti almeno una decina di idoli planetari e ieri perfino il Sangue di San Gennaro ha deciso di non sciogliersi.. Direi che possiamo considerarlo un anno sfortunato, che dite?

Ne evinco che quest’anno avrebbe dovuto insegnarci, almeno, che il domani non ci è garantito. Giusto?

Allora cosa cazzo rimandate ogni cosa al domani?

Evidentemente, deduco, voi siete immortali: BEATI VOI! IO NO!

“Vabbeh, ci penso domani”, oppure “magari un’altra volta”, oppure “c’è tempo” sono le frasi con le quali vi state suicidando, sapete?

Sì, forse il tempo c’è, ma potete esserne così sicuri?

Non rispondete subito… Pensate all’anno appena trascorso… Respirate…

Ve lo richiedo: siete sicuri di avere tempo, di avere un domani?

SE LO SIETE, VI PREGO DI CONTATTARMI PER SUGGERIRMI 6 NUMERI DA GIOCARE! GRAZIE!

In realtà io non ne sono mai stato così sicuro, sono anni che lo ripeto. Ho perso il conto delle volte ho ripetuto la frase “il mondo non finisce domani”, sperando di sentirmi rispondere “magari sì”… Sfortunatamente non è mai accaduto. (Articolo in merito qui)

Io spero davvero tanto, per voi, che stiate rimandando al domani le cose che davvero non vi interessano, altrimenti avete un problema serio, perché ora vi svelo un segreto:

NO, NON SIETE IMMORTALI! MORIREMO, TUTTI, QUALCUNO OGGI, QUALCUNO DOMANI, QUALCUN ALTRO NEANCHE È MAI STATO VIVO!

C’è da aggiungere, che siete anche irrispettosi, in un modo che ha del paradossale, perché state rimandando quello che potete fare, quando c’è tutta una fetta della popolazione mondiale che vorrebbe, ma non può.

Pensate a chi vorrebbe vedere un tramonto, ma la vita gli ha tolto la vista per farlo! Pensate a chi vorrebbe dire un “ti voglio bene”, ma la vita gli ha tolto la voce per farlo!

Da quanto tempo state rimandando delle scuse, un “grazie” o un potente “vaffanculo”? Non siate così egoisti, magari a voi cambierà poco, ma pensate a chi sta aspettando quelle scuse, si meriterebbe un ringraziamento o di essere mandato, finalmente, a cagare!

Siate altruisti, alzatelo quel dito medio!

Quando rimandate una parte della vostra vita, il più delle volte, state facendo lo stesso con quella di qualcun altro!

Personalmente, le cose che sto rimandando al domani sono, al massimo, lavare i piatti della sera prima o gettare l’immondizia, volendo proprio esagerare!

In più, scusatemi, ma non vi bastano le cose che adesso SIETE COSTRETTI a rimandare? Parlo dei viaggi, i concerti, le cene con gli amici e tutte le piccole gioie della vita che ora non potete fare.

Metà della vostra vita è coattivamente posticipata a data da destinarsi, avete così tanta voglia di procrastinare anche la parte che potete ancora gestire?

Se la risposta è affermativa, allora vi consiglio di farvi visitare da un bravo psichiatra, possibilmente da uno di quelli che prescrivono psicofarmaci come fossero acqua fresca, perché con voi, credetemi, la semplice psicanalisi non basterebbe!

Questo, ovviamente, volendo limitarsi alle sole restrizioni momentanee dovute al Covid, perché ce ne sono anche altre preesistenti: quel viaggio che non potete permettervi, quella persona che non potete più abbracciare (magari perché lontana o morta), quel piatto che non potete più mangiare (allergie, intolleranze, ricette perdute, ristoranti chiusi).

Quante cose non potete fare per il semplice fatto di non poterle fare e basta?

Quindi, sommando tutte le cose che, per una ragione o per l’altra, non vi sono concesse, con quelle che non vi interessano e con quelle che potrebbero uccidervi, otteniamo un numero di impedimenti che cumula la quasi totalità della vostra vita.

Nel vostro controllo, resta solo una piccolissima, infinitesimale parte della vostra esistenza: la rimandate? CHE GENI!

C’è anche da considerare un altro piccolo particolare: anche se voi aveste l’incredibile dono dell’immortalità, c’è una buona possibilità che non lo abbiano le persone attorno a voi.

Hey, tu che stai aspettando da mesi di invitare ad uscire la commessa che ti fa sempre gli occhi dolci… Sì, proprio tu! Sai che domani potrebbero trasferirla? Sai che, forse, qualcun altro potrebbe decidersi prima di te? Sai che quella commessa potrebbe non essere immortale?

[Inserire qui altri millemila esempi simili]

Attenzione, perché “domani” e “tra 5 minuti” sono la stessa cosa: se non potete prevedere il futuro non potrete sapere cosa accadrà tra un istante, tra un’ora o tra un anno! È uguale, per quanto vi riguarda!

Quindi (hey tu sempre), attenzione anche al fatto che quella famosa commessa potrebbe essere invitata tra un minuto, tra dieci secondi… Ahi Ahi, ecco qua! È stata invitata proprio adesso, occasione persa, pazienza! Poteva essere l’amore della tua vita, ma pazienza! Di certo avrai avuto cose più importanti da fare, c’è da capirti… COGLIONE!

[Inserire qui altri insulti di diverso genere e coniugazione, qui in quanto a veleno siamo politicamente corretti!]

Davvero, le possibilità sono due: voi e le persone che vi circondano siete tutti immortali e miliardari, oppure vi conviene chiamarlo quello psichiatra!

Non voglio fare la parte del menagramo, ma davvero ormai dovremmo avere imparato che il domani non è qualcosa di scontato!

Il mio consiglio? provo a spiegarvelo con un esempio semplice semplice.

Se avete, da qualche parte, una di quelle bottiglie “buone” che si conservano “per le occasioni speciali”, APRITELA SUBITO! L’occasione speciale è già ora e non potete avere la certezza che ce ne sarà un’altra!

Non aspettate il momento perfetto, perché non arriverà mai! La perfezione, semplicemente, non esiste!

Per citare un povero coglioncello che, circa un decennio fa, nella sua stanzetta, ha creato il più grande social network mai esistito: “DONE IS BETTER THEN PERFECT” (“Fatto” è meglio che “Perfetto” – M. Zuckerberg).

Io non voglio più rimandare quello che posso fare adesso, non voglio rimpianti, preferisco mille rimorsi.

Accetterò quell’invito, senza attendere che qualcuno smetta di rimandare il mio. Finirò quella storia, senza attendere che il tempo smetta di rimandare la mia. Quando questo periodo di merda sarà passato, farò quel viaggio, senza attendere che il mondo ruoti verso di me.

Perché? Perché mi interessa!

IO SONO STANCO DI ASPETTARE, perché non sono immortale e soprattutto non sono mai stato convinto di esserlo.

Il mondo potrebbe finire domani? NO! Il mondo FINIRÀ domani, solo che non sappiamo ancora quando questo domani avrà il suo tempo! Quindi, vivete oggi!

Sto cercando un modo di concludere questo pezzo, ma non lo trovo: basta rimandare quindi, la chiudo qui, tra un minuto potrei non esserci per cliccare “pubblica”.


Foto di Brett Jordan da Pexels

11 pensieri su “Beati voi che siete immortali! IO NO!

  1. Che riflessione verissima! Io me ne sono accorta quest’anno di quante cose ho rimandato e oggi sono costretta a rimandare ancora… viaggi, concerti, uscite con alcune persone… se c’è una cosa che quest’anno ci può insegnare è che il tempo è infinito ma ognuno di noi ne possiede solo un pezzettino

    Piace a 1 persona

  2. Mi è piaciuto un sacco leggere questo post, non hai idea di quante volte ci penso anche io a questa borghese consapevolezza di procrastinazione eterna. Poi però metto da parte la riflessione pensando che, beh, “quando avrò modo ci penso meglio”. Contradditorio, ma vero.
    M’hai gasato a brutto muso, ti dirò.

    Domani mi compro la Marmont (usata) di Gucci che punto da un mese. Che tanto si vive una volta sola.

    Sento già la povertà addosso.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.