Vado al Quirinale!

“Pronto…ciao mamma senti ho fallito per l’ennesima volta all’esame all’università. Non ce la faccio più probabilmente cambio strada. Ci vediamo a casa e ne parliamo. Ciao” Ancora una volta, ancora un no, ciao, senti non ce la faccio più, sto fallendo, avevo promesso lauree, feste e complimenti, ma no. Sì va beh…capirai… e mo? Bah…non so, magari tento la sorte, sai com’è, vivo in un paese dove nel 2018 sono rappresentata da uno Stato in cui viene convocata al Quirinale una persona che ha falsificato il curriculum (l’ha un po’ pompato) e poi sai mamma…sono spuntate anche delle tasse non … Continua a leggere Vado al Quirinale!

Per poi dire “ascoltavo tutti e nessuno”

Ascoltavo tutti e nessuno, ascoltavo gli altri, far bella figura, la bella ragazza seria nella vita come nella professione. “Prego, si accomodi”, grazie questa è la porta e forse l’ho varcata troppo presto. Quella è la porta, quella dell’inferno, occhi puntati, riflettori troppo forti, accumulare è stato l’errore fatale. Strade sbagliate e poi svoltate, quando mai ho fatto centro al primo colpo? Forse una. Continua a leggere Per poi dire “ascoltavo tutti e nessuno”