Il mio peggior nemico

Ora vattene, non avrai altro asilo. Raccatta i tuoi stracci rubati e libera le mie stanze, dritto, senza mai voltarti, veloce! Dietro di te la porta sarà chiusa, nessuna attesa ti inviterà al ritorno. Lasciami prendere a pugni l’aria, insultare le pareti e maledirti, con il più vivo rancore. Hai avuto in me una casa,... Continue Reading →

Oltre le nuvole

Oggi approfitto della mezza giornata di lavoro per recuperare una vecchia abitudine: l'aperitivo solitario al parco. Faccio due chiacchiere con me stesso, in compagnia di una birra, le cuffiette ed il sole in faccia. Lascio che i pensieri, i problemi grandi e piccoli, ogni peso resti fuori dal parco. Ci siamo io, la birra, la... Continue Reading →

Invito a Riflettere (il caso Katerina Andreeva)

Recentemente si è diffusa la notizia dell’arresto della Danzatrice di danza del ventre Ekaterina Andreeva. La professionista proveniente dalla Russia, si trovava in Egitto per tenere una performance. Stessa performance che avrebbe portato alla reclusione dell’artista ed al rilascio del giorno seguente sotto cauzione. Le sue movenze avrebbero incitato ai bassi istinti e all’indecenza. Inoltre,... Continue Reading →

La preghiera di un idiota

"Prenditi pure le mani, se non possono essere carezze. A che servono gli occhi, se non per guardarla ridere? Non ho bisogno di voce, se non posso sussurrarle. Non ho nulla da ascoltare, oltre le sue parole. Questo naso a che serve, senza il suo profumo? I piedi e le gambe sono inutili, se non... Continue Reading →

Le nostre maschere

Oggi è Martedì Grasso... YEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE! Dai, mascheriamoci, scendiamo in strada e viviamo senza pensieri, con la leggerezza di un giorno che non avrà conseguenze sulla nostra vita, dimenticando per un attimo tutti i problemi del mondo... Fermi tutti... La differenza con gli altri dove sarebbe? Noi umani del mondo civile ed occidentale, almeno nella stragrande... Continue Reading →

Il peso in un passo

Una delle cose che non faccio mai e che odio fare è spiegare le cose che scrivo, specie quando si tratta di canzoni o di poesie, perché penso che dovrebbero essere auto-conclusive: farò un'eccezione. "Un passo ancora" è uno dei testi a cui tengo di più, non perché sia uno dei più belli, ma perché... Continue Reading →

La Poesia è una pugnetta

La Poesia è una pugnetta: un istante intenso, un’eiaculazione fine a se stessa. Scambieresti una sega per un amplesso? Una Poesia d’Amore, ugualmente, non è Amore in se. La Poesia serve al poeta, non al lettore. La Poesia parla al poeta, ma non dice nulla di lui. Tu che leggi non cercare risposte nelle mie... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑