Un passo ancora (2015-2018)

Questa canzone è rimasta in un cassetto per quasi 3 anni, c’era solo il ritornello (la parte in corsivo) ed un’armonia di base. Due strofe ferme al varco da 3 anni, che poi vengono fuori in pochi minuti, dopo e grazie ad un semplice messaggino “insieme cammineremo”. C’est la vie… Tra Sabato e Domenica spero di farvela ascoltare tramite la pagina facebook degli Estranei, prendiamoci il bene…


Un passo dopo l’altro in una fila silenziosa
Cammineremo insieme, ma la vita è un’altra cosa.
Non scoprirò chi sei, cosa vuoi
e perché mi stai seguendo.
Un passo dopo l’altro su una fune troppo tesa
Sospesi in equilibrio, perché il vento non riposa.
Se scoprirò chi sei e cosa vuoi
È perché ti sto seguendo
Un passo dopo l’altro ed un altro passo ancora.
L’importante è non fermarsi, alla morte non c’è cura.
Se arriverà domani non importa:
l’aspetteremo camminando.
Un passo avanti l’altro finché avremo ancora fiato,
fermandoci soltanto per ricostruire un prato,
sui resti dell’asfalto che abbiamo
seminato e coltivato
Addio alle strade deserte,
inonderemo le città!
Saremo come un fiume in piena:
inarrestabili… se non ci andrà,
nella notte più insonne
Lasceremo alle città
tutte le sfumature grigie…
… Saremo come il vento in furia:
inafferrabili!
— Aggiornamento 9/2/18 —

2 pensieri su “Un passo ancora (2015-2018)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.