Tra Fuoco e Cenere

​Potrei capirti, ma non vuoi: troppi silenzi tra di noi, tranne i discorsi su questa periferia, che non sarà mai mia. Saprei seguirti, ma non vuoi: vengo lì. Troppa distanza tra di noi, ma sei qui. Quanta incoscienza, nella mia filosofia: non è mai stata tua. Vorrei scoprirmi: tu non puoi. Tra noi i silenzi... Continue Reading →

Il terrore dei vincitori

Il mondo ci ha sfidato, abbiamo combattuto. siamo stati colpiti, feriti: siamo stati sconfitti. Il mondo ci ha battuto, peccando di presunzione, ci ha creduto morti: ci ha lasciato in terra, agonizzanti, ma vivi. Guariremo, ci addestreremo, torneremo sul campo: il mondo ci guarderà e temerà lo scontro. I due eserciti si fronteggeranno: Vincitori contro... Continue Reading →

Auguri sinceri

Il mio augurio per te è il più sincero: trova la felicità, quella più sorprendente, tale da togliere il fiato. Ti auguro, con tutto me stesso, di avere conferma delle amicizie. Ti auguro di innamorarti e sapere che è giusto. Ti auguro di alzarti ogni mattina con una ragione per farlo, la voglia di farlo. Ti auguro di coltivare interessi e che... Continue Reading →

#Oroscopo2018 di #Bloggolo – Segno per Segno

Per gli amanti dell'#astrologia, #Bloggolo vi propone il suo #Oroscopo2018... E tanti auguri! Ariete Che figata essere sempre il primo segno negli altri oroscopi, vero? Tutti ad aspettare che tu finisca di leggere, di ri-leggere... Meditare, ragionare... Sticazzi... L'oroscopo vattelo a leggere da un'altra parte... Idiota!   Toro Caparezza sta dalla tua parte... Solo lui... Continue Reading →

Il mio amico Panico

Cammina con me, solo un passo più dietro. Mi aspetta, paziente e coerente. È il guardiano rugoso di un faro spento, è il sacerdote corrotto di un culto svanito. Ha il volto di un sogno incoerente, il sapore di ogni amante, l'odore di ogni passione. È un cuscino di spine, un tappeto di fango, un... Continue Reading →

Mea Culpa

La colpa è mia, lo è sempre stata. Io ti ho aperto la porta, ma non avevi bussato. Io ho creduto ad una promessa che non avevi fatto. La Colpa è mia, non nella fuga, ma nell'approdo: Non hai mai offerto un molo a cui legarmi. Io ho alzato la vela, ma non eri vento. Io... Continue Reading →

Solstizio d’inverno

Ti chiameranno ingrato, perché hai voltato loro le spalle, ma non ti stavano guardando. Ti chiameranno pazzo, perché hai scelto un'altra strada, ma non ti hanno chiesto quale. Ti chiameranno irriconoscente, perché ti avevano lasciato un posto, ma vicino all'uscita e solo d'avanzo. Parleranno di te, tra loro, se lo faranno davvero, per condividere le... Continue Reading →

Io ti conosco

Io ti conosco, sei il mio specchio, mi rifletti fedele ed inversa, solo con qualche graffio in più. Non sapevamo accendere un fuoco, ci arrabbiavamo, urlavamo, perché il fuoco era cattivo, ma non avevamo mai avuto un fuoco. Io ti conosco, sei il mio ritratto, mi rappresenti in idea, solo con qualche ombra in più.... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑