Era solo silenzio

Nel baccano ho ascoltato un silenzio:

irrompeva, indiscreto e folle, oltre i rumori,

facendosi varco nel doppio senso di passanti.

Il silenzio ha alzato la voce,

in un’ora molesta, tra il sogno e l’insonnia,

quando anche il bagaglio più pesante

gelava, abbandonato, dimenticato, mal-riposto.

C’era una voce accanto a me, che sussurrava,

fin quando il silenzio l’ha coperta,

dicendo “ascolta me, ascoltami adesso”.

Ho dato a quel silenzio un volto, un nome,

un’intera identità, plasmandola in divenire.

Ho creduto, sperato, voluto fortemente

che il silenzio fosse vero e tangibile:

era solo silenzio.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.