“Sentire” i testi delle canzoni

Da qualche ora ho saputo del suicidio di Chester Bennington, cantante dei Linkin Park: la notizia mi ha dato da pensare.

Prenetto subito che i L.P. sono stati, sono e resteranno tra le band della mia vita, perché ci sono cresciuto: “In The End” forse è uno dei brani che ho ascoltato più volte.

Bennington va via dopo meno di due mesi dal suicidio di un suo collega ed amico, Chris Cornell e la prima cosa che viene da pensare è: “queste star hanno tutto, forse è quello il problema”.

Il fatto è che queste star non hanno tutto, in realtà non hanno molto, escludendo soldi e fama, gli manca la cosa più importante: se stessi.

Immagino spesso quando debba essere stressante non poter andare a comprare il pane, bere una birra in un pub o fare una semplice passeggiata, senza essere fermati e riconosciuti: a questi personaggi manca il diritto a se stessi, che è una cosa davvero pesante da sopportare.

Altra cosa a far riflettere è lo stupore delle persone, non dico di tutti, ma di chi li ascoltava: i testi li avevate mai “sentiti”?

Chester dichiarava questa sua differenza da anni, ma pochi ci avevano davvero fatto caso.

Cosa manca a questi personaggi? L’Empatia del mondo dorato che li circonda:

Scrivi canzoni che tutti ascoltano, ma nessuno da caso a quello che stai cantando.

Non dirò RIP Chester: dirò KEEP ON ROCKIN!

Un pensiero su ““Sentire” i testi delle canzoni

  1. I Linkin Park mi riportano ad una fase della mia vita che ricordo con grandissimo piacere e nostalgia. Non esisteva itunes, quindi se volevi ascoltare una canzone dovevi andare ad un negozio di dischi e comprarti il singolo al costo di 6 €. Tra la montagna di singoli che ho comprato in quegli anni, “In the end” dei Linkin Park è stato senza dubbio uno di quelli che ho messo più spesso nel discman. La mettevo ogni volta che avevo bisogno di un po’ di carica, perché l’energia e la potenza che c’erano nella voce di Chester Bennington erano trascinanti come non mai. E’ un vero peccato pensare che quell’energia e quella potenza si erano esaurite così presto. Ma in fondo non sono affatto esaurite, anzi non si esauriranno mai, perché la musica dei Linkin Park non smetterà mai di venire ascoltata.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.