Dio benedica

Dio benedica il Negroni

e le studentesse scosciate

che ti risanano gli occhi

e ti illudono, consapevoli,

di essere ancora giovane.

Dio benedica i baristi

che ti offrono un nuovo veleno

come cavia volontaria.

Dio benedica la pioggia,

che copre i silenzi

e miscela ombre e luci

in un’unica percezione.

Dio benedica l’Inter,

che tanto non segna

ed il mio omonimo

non dovrà offrirmi

un altro short.

Dio benedica il mio autocontrollo,

che mi suggerisce di non cedere.

Dio benedica il suo silenzio,

che mi suggerisce di cedere.

Dio benedica le rubriche digitali,

che ti impediscono di ricordare

una singola sequenza di numeri

e di eliminarla dalle tentazioni.

Dio benedica i taccuini,

che custodiscono la sequenza,

in caso d’emergenza,

lontano dalle tentazioni.

Dio benedica Daria Bignardi.

Dio benedica mia madre,

che capisce e non chiede.

Dio benedica i tabaccai

aperti anche di notte.

Dio Benedica le bugie,

che ci raccontiamo,

per credere ancora

in noi stessi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.