Cronaca di un’inversione

In palmo di mano,

in punta di piedi,

oltre ogni torto,

sorridendo a comando.

Accanto, ad un passo,

afferrabile.

Ad anima nuda,

a cuore scoperto,

a mani basse.

Rincorrendo,

attendendo,

senza pretesa.

Accorrendo al sussurro,

tacendo ogni impulso.

Ogni impegno si infrange,

contro un singolo istinto:

diventi vapore.

Il cestino dell’indifferenza

trabocca di odio,

mentre osservi, immobile,

accordar la carezza

a te già negata,

all’altrui pugnale

sulla sua schiena.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...