Lettera aperta ai sindaci anti 5G

Mi rivolgo a tutti quei sindaci e quelle sindache che, in questi giorni, stanno emanando divieti di sperimentazione delle tecnologie 5G, sui loro territori di competenza. Da qui in poi, per comodità di scrittura e non certo per discriminazione di genere, mi rivolgerò a loro con il termine unico “sindaci”. Vi prego di non farne una questione sessista, perché qui gli adulti hanno da fare.

Gentilissimi sindaci, avevo pensato di cominciare con “Stimatissimi Leader”, ma a questo punto non posso né considerarvi “Leader”, né usare la maiuscola, né avere stima di voi.

Sono ormai mesi, se non anni, che le teorie complottiste sul 5G sono oggetto di ilarità tra me e i miei più intimi amici, che considero, per la maggior parte, gente acculturata e di elevate capacità argomentative.

Ci hanno fatto tanto ridere, quando abbiamo letto, per le prime volte, di questo ipotetico collegamento tra le radiazioni del 5G e i metalli contenuti nei vaccini, perché ci facevano già ridere le teorie complottiste cosiddette “No Vax”.

Ci tengo a precisare e a ricordarvi, che le più autorevoli personalità del mondo scientifico hanno più volte demolito sia le teorie “No Vax”, che il collegamento tra 5G e questi fantomatici metalli contenuti nei vaccini.

Oggi, queste teorie hanno trovato lievito madre nella sciagura a noi tutti nota e chiamata “COVID19”, trovando (inventando) un legame tra il virus, i vaccini e il 5G, senza però preoccuparsi di fornirne una spiegazione scientificamente accettabile e dimostrabile, ma limitandosi a sbrigative affermazioni come “è evidente”, ovvero “me l’ha detto un mio cugggggggino che ne capisce”, ovvero “che ne capisci tu che sei un servo dei poteri forti”.

Ultimamente, gli illuminati profeti del complotto stanno anche dando la colpa del COVID19 a Bill Gates, sempre traendo ispirazione dalle loro fonti tradizionali: fumetti, meme e serie TV.

La comunità scientifica si è affrettata a smentire ogni legame tra vaccini, CVID19 e 5G, allegando prove teoriche e sperimentali, ma è risaputo che il complottista medio non tiene di conto dei pareri della scienza, almeno non quanto quelli dei filmati Youtube.

Secondo le statistiche, chi sostiene il complotto sui vaccini o sul 5G, infatti, il più delle volte sostiene anche la teoria della terra piatta e dell’ordine mondiale deciso da una dittatura aliena ancestrale, spesso identificata con la specie “rettiliana”

Gentilissimi sindaci, ora vi chiedo, siete voi anche terrapiattisti o adoratori dei rettiliani?

È importante chiarirlo subito, affinché i vostri elettori sappiano bene chi stanno per votare (o non votare) alle prossime chiamate alle urne.

Gentilssimi sindaci, uno dopo l’altro, come in un domino, avete deciso di impedire la sperimentazione di questa tecnologia, giustificando le vostre scelte con le disposizioni governative che vi invitano e mettere in campo ogni possibile disposizione utile a prevenire il contagio da COVID19.

Gentilissimi sindaci, possiamo chiedervi di indicarci quali sono state le evidenze scientifiche che vi hanno portato a considerare il 5G come un pericolo di contagio COVID19?

Vi chiedo, cortesemente, di non ribaltare la richiesta, sostenendo che avete preso questa decisione in via cautelativa, fino a quando non ci saranno prove scientifiche del contrario, per varie ragioni:

  1. L’onere della prova spetta all’accusa, quindi a chi indica nel 5G un tale pericolo;
  2. La scienza vi ha già fornito più volte queste prove;
  3. Non è scientificamente esclusa neanche la correlazione tra il consumo di pastasciutta e l’effetto serra, ma nessuno ha mai pensato di vietare i maccheroni, attendendo che fossero spesi tempo e risorse in questa ricerca.

Gentilissimi sindaci, io ho il sospetto che vi siate influenzati a vicenda, meglio ancora che vi siate fatti influenzare, a catena, da quella parte del vostro elettorato che crede ai messaggini complottisti in whatsapp, ai filmati “rivelatori” in YouTube e ai vari gruppi e gruppettini di “vera informazione” in Facebook.

Oltre a ricordarvi che la maggior parte dei “rivoluzionari” a capo di quei movimenti non parlano (né scrivono) correttamente in italiano, vi faccio presente che il vostro compito non è quello di accontentare il popolino che vi porterà voti, ma di guidare il Popolo (qui la maiuscola la metto) che genererà ricchezza per la comunità.

Il compito di un Leader (non parlando di voi metto maiuscola anche qui) è quello di condurre, spesso rischiando di prendere decisioni impopolari, informandosi presso canali appropriati e autorevoli, educando e indirizzando la popolazione, allo scopo di assicurarne la crescita.

NO! Gentilissimi sindaci, non vale l’obiezione che il vostro compito sia anche quello di proteggere da eventuali pericoli il cittadino, perché qui il pericolo è del tutto inventato e non sono io ad affermarlo, ma quella stessa comunità scientifica alla quale avete chiesto quelle risposte che non avete ascoltato.

Concludendo, vi faccio presente che la nostra società, intendendola a livello planetario, si sta avviando verso un’epoca sempre più digitale, durante la quale, per cause che in questo momento possiamo toccare con mano, saranno sempre più richiesti metodi di lavoro a distanza, di comunicazione veloce e di trasferimento massivo di dati.

Tutte queste necessità trovano risposta proprio in quella tecnologia 5G alla quale vi state opponendo, ormai chiaramente senza alcun fondamento scientificamente accettabile.

Quando il vostro comune sarà tagliato fuori dai nuovi mercati, facendo perdere posti di lavoro, quando ci sarà bisogno di quella tecnologia che non avrete, con chi ve la prenderete? Chiederete aiuto al governo, lamentandovi della sua inattività e della lentezza nel porre rimedio al danno che VOI avete creato?

Vi prego di rifletterci e di tornare (o cominciare) ad essere Leader, perché in questo momento siete solo venditori porta a porta di consensi elettorali e quindi anche l’ultima cosa che serve a questo nostro amato Paese Italia.

Siate Leader, oppure fatevi da parte.

Sentitamente, in questo momento certo non “vostro”,

Alfonso Cimirro

(un cittadino qualunque che non crede alla terra piatta).

4 pensieri su “Lettera aperta ai sindaci anti 5G

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.