Cronaca di un tentativo di sexy-minaccia

Da molto tempo, ormai, si parla di tentativi di truffa a mezzo minacce, messe in atto da simpatiche signorine via web, facendo leva sulla “Rattusaggine” maschile.

(RATTUSAGGINE= perversione mista a stupidità, dal dialetto campano).

La procedura è sempre la stessa: una bella signorina contatta un uomo, comincia a parlare, poi gli propone delle sexy videochat, registra l’uomo che si masturba e lo minaccia di diffondere il video se non sborserà danari.

La cosa più assurda è che c’è chi ci casca!

Accorgersi che si tratta di un profilo fake, infatti, è facilissimo: in primis, nessuna donna, neanche la più perversa e disperata, ti proporrebbe mai una sexy videochat dopo dieci frasi.

In secondo luogo: NESSUNA bella ragazza ti contatterà mai per fare amicizia, così di punto in bianco, sappiatelo!

Altri indizi sono il fatto che questi profili hanno sempre pochissime foto, pochissimi post e pochissimi amici, spesso in comune con te (perché agiscono a zone).

La vittima preferenziale di queste signorine sono uomini apparentemente soli, molto attivi sul web e con una forte passione per le donne… CIOÈ IO!

La differenza tra me e queste vittime, però, è che io non sono messo così male dal cadere disperatamente in una trappola così disgustosa, però mi piace divertirmici…

Ecco, ad esempio, la mia ultima performance:

(Ho censurato il nome perché tra i contatti aveva delle persone che conosco e non vorrei creare loro problemi)

L’idea, in questo caso, era quella di continuare la chat spacciandomi per un hacker, affermando di aver geolocalizzato la chiamata e minacciare denunce se non mi fossero arrivati pagamenti in postepay (magari arrotondavo anche un po’).

Purtroppo la bella è fuggita via dal social network, cancellando il profilo, prima che potessi concludere il mio piano.

Mi auguro di avere presto nuove occasioni di esibizione, la prossima volta vorrei iniziare davvero una videochat, magari facendomi uscire un pupazzo dai pantaloni o qualcosa del genere.

La volta precedente, ad esempio, fu questa:

Ora, c’è una morale in tutto questo? Sì, la colpa!

La colpa, cari i miei maschietti perversi e mono-neurone-muniti, è vostra!

È vostra perché se qualcuno riesce a filmarvi mentre vi smanettate e vi minaccia, io penso che quei soldi se li sia meritati!

Non mi va neanche di spiegarvi perché, non lo capireste, spero solo che nessuno mai vi chieda di prestargli il telefonino.

Alla prossima puntata di “Adescamenti in web”.

Ciao.

5 pensieri su “Cronaca di un tentativo di sexy-minaccia

  1. Elio, un mio amico!!! Cos cos cos! Cmq a me mi hanno scritto che mi hanno hackerato la mail e sono entrati nella mia webcam e hanno visto che siti visito e che cosa faccio e che pervertitO sono. Nient. Volevano i sordi. Gli avrei voluto dire: “No! Avete sgamato che mi guardo ancora Topo Gigio?“ ma mi sono limitata a cambiare la password, just in case. Po’ me la so’ dimenticata.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.