Il nome in una scatola

La lenta fatica del vivere,

si fa più pesante, adesso.

Resto a lungo concentrato,

per non perdere il contatto,

per imbavagliarmi le urla.

Non c’è più spazio per zavorre,

per altre assenti fantasie,

per nuove letali speranze.

Combatto la noia con l’azione,

mentre l’immobilità mi tenta.

Ho riposto il suo nome lucente,

nella stessa scatola con gli altri,

in un cassetto logoro,

in una stanza buia,

in una casa di specchi,

nel vicolo più remoto

delle mie affannate memorie.

Se li pronunciassi, in segreto,

risuonerebbero tutti identici.

Anche il suo nome ora è “Silenzio”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.