Più simili a uccelli

Costruiamo nidi,

in luoghi sicuri.

Possiamo volare,

ma per qualche ragione

qualcuno resta ancorato

alla solida terra,

imparando a correre,

a nuotare,

perfino a vivere

chiuso in una gabbia.

Alcuni, immemori del vento,

se gli aprissimo un varco

tra le sbarre dorate,

non fuggirebbero.

Restiamo soli, spesso,

coltivando la nostra

illusoria individualità,

ma per le rivoluzioni

ci uniamo in un solo corpo.

Abbiamo colori bellissimi,

diversi di razza in razza,

ma anche diverse voci,

diversi accenti

di persona in persona.

Siamo più simili a uccelli,

che alle scimmie:

allora perché

ci ostiniamo a vivere

sugli alberi?

Perché non voliamo,

per ammirare il mondo

dal punto di vista di Dio,

invece di guardare il cielo

ostruito dalle foglie?

Siamo più simili ad uccelli,

ma ci comportiamo

ancora

come scimmie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.