Ricalcolo

Ricalcolo i percorsi,

le tappe e le ripartenze,

cambiando destinazione,

saltando una sosta,

improvvisandone un’altra.

Ricalcolo gli incontri,

quelli furtivi

al bancone del bar,

quelli virtuali

tra le maglie della rete,

quelli che si perdono

negli aneddoti del passato.

Ricalcolo gli amori,

le passioni,

le gioie, i dolori

spesso confondendoli.

Ricalcolo le opinioni,

sovvertendole,

sorprendendomi.

Ricalcolo i fantasmi,

i miei e gli altrui,

dando loro una forma,

un corpo tangibile,

per poterli afferrare,

spingendoli lontano.

Ricalcolo le mie capacità,

alcune sopravvalutate,

altre insospettabili.

Ricalcolo le emozioni,

adattandole all’istante,

come acqua in un contenitore:

sentimenti liquidi,

che si perdono tra le dita,

che perdono il conto.

Ricalcolo,

per avere memoria degli errori,

per commetterli ancora,

ma coscientemente.

Ricalcolo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.