“Nonostante tutto”, Aurora…

Credevamo di essercene liberati eh? Almeno io sì, lo credevo. Non ricevevo sue notizie da tanto tempo, poi qualche giorno fa eccola lì: Aurora è tonata a farsi viva, con la delicatezza di uno sciame di locuste su una piantagione.

Si è presentata da me, sorridente e soddisfatta, con il telefono ancora in mano, esclamando “l’ho fatto, l’ho fatto, ora sa…”

A quelle parole, un brivido gelido si è arrampicato, agile, lungo la mia schiena, perché non sapevo, ma immaginavo cosa era accaduto e non poteva esserci nulla di peggio!

Era già qualche giorno che anche io, infatti, avevo notato quel profilo, comparso in Instagram all’improvviso, ma lo avevo lasciato correre via sulle ali di una dolce nostalgia. Erano anni che non vedevo quel volto e vorrei far finta di ricordare solo approssimativamente le tempistiche: in realtà le ricordo benissimo, sono 15 anni questo mese.

L’espressione “ora lo sa” mi ha fatto capire, in un solo istante, tutto quello che era accaduto, ma non immaginavo in che misura.

“Ora lo sa” voleva dire “sa proprio tutto”!

Ora quella persona sapeva delle centinaia di volte che Aurora l’aveva cercata tra i social, oppure facendo la via più lunga per passare sotto casa sua, oppure tra le foto di un’amica in comune: per anni era rimasta un fantasma, ma ora non lo era più e Aurora ne aveva immediatamente approfittato.

Aurora è così, deve aprire i cassetti, spalancare gli armadietti, rovistare tra i ricordi, belli o brutti che siano… Non le frega un cazzo se poi quello che ci trova dentro resta nelle mie tasche, ad appesantirle ulteriormente.

Il grave problema è che a parlare in quel messaggio era Aurora, ma dall’altra parte veniva fuori il mio volto: la persona a cui era destinato non sa di Aurora, non sa di questo blog, non sa nulla del mio mondo degli ultimi 15 anni.

Chi è questa persona però? È la grande innominata delle mie pagine, quella riportata sporadicamente con la lettera “C”, la donna dalla quale siamo stati “formati” sia io che Aurora.

Le nostre strade, un giorno, si separarono, ma io ho continuato a percorrere lo stesso sentiero, solo in un’altra dimensione.

Neanche mi sono incazzato più di tanto con Aurora, me lo aspetto che ogni tanto mi faccia di questi scherzi, con la consolazione che ormai sono sempre meno frequenti… E poi in quel messaggio aveva ragione! Anche io vorrei poter guardare quella persona in volto e dirle alcune cose, ma io non sono come Aurora: lei apre i cassetti, io li tengo ben chiusi.

Aurora, NONOSTANTE TUTTO, ha semplicemente fatto quello che io avrei voluto, per una volta!

Qualcosa sta cambiando nella mia vita, forse tutto, ma Aurora no: lei va via e torna, ma non cambia… Non cambia mai, “NONOSTANTE TUTTO”!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.