Come goccia

Inghiottimi, ingordo mare,

ora che nessuno guarda.

Fai di me anonima goccia,

tra miliardi di altre copie.

Portami lontano, onda,

che sia su altre spiagge,

nell’abisso più estremo,

su isole remote e selvagge.

Voglio vagare e perdermi,

arreso alle tue correnti.

Tienimi stretto, geloso,

non cedermi al Vento.

Impedisci che il Sole,

con il suo amaro calore,

mi trasformi in pioggia,

per poi cadere, ancora,

da un cielo troppo alto,

forse su aridi deserti,

forse su cime innevate,

eppur mai dove vorrei,

mai tra i suoi capelli .


Foto di Emiliano Arano da Pexels

2 pensieri su “Come goccia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.