Mostro

Si tratta di un estratto da un romanzo che sto provando a scrivere, piano piano. Parlerà di esseri strani e non molto umani (o forse troppo), di luoghi oscuri, di buio e di paure. Mi presento così. Sapeva di essere senza piedi, senza gambe, senza mani e senza braccia, con le labbra cucite e gli occhi incollati, il tronco umano nella stanza sporca di merda e sangue sentiva solo dolore, gettato al buio (tanto che differenza farebbe per un tale relitto?), dimenticato senza nemmeno poter urlare tutto il dolore, per terra residui di qualcosa che un tempo gli apparteneva lasciati … Continua a leggere Mostro

Concetto di famiglia

La famiglia per me è qualsiasi unione di due persone che si vuole bene, non conta l’età, il sesso o qualsiasi altra cosa che per il mondo potrebbe apparire ai miei occhi come pregiudizio. La famiglia tradizionalmente concepita non rientra tra la mia unica ed esclusiva visione di tale concetto anche perché quel concetto potrebbe andare a dissolversi e, oltretutto, porterebbe disagio nell’esprimere la propria condizione romantico- affettiva. Quando una persona dimostra di stare accanto ad un’altra nei momenti difficili (in quelli belli bravi tutti) e si preoccupa per te, condivide i momenti più disparati per te, allora hai trovato … Continua a leggere Concetto di famiglia

Spazi Aperti

Un senso di nostalgia profonda ribolle, pervade, toglie il respiro come un’onda sommerge riporta a riva emozioni sopite, ricordi violenta il presente Confonde, ulula come un vento spettina, raggela, risveglia quel senso ancestrale di infinità  Lo sguardo vaga in spazi aperti il corpo sta l’anima galoppa altrove sfinita di libertà  una corsa selvaggia in un luogo senza tempo …  Continua a leggere Spazi Aperti