Master of Sticazzi!!!

Questo post farà incazzare molti, ma STIZAZZI!!!

Qualcuno mi ha chiesto perché ho smesso di fare Rap: la risposta è che non ho smesso, sono solo tornato al mio primo Amore, vale a dire una Musica che racconti qualcosa e che cerchi l’emozione.

Mi sono avvicinato al rap nel 1994, quando in Italia usciva “Messa di Vespiri” degli Articolo 31 ed ancora oggi sono convinto che quella canzone (il singolo che dava il nome all’album) fosse una filosofia da portare avanti:

MESSA DI VESPIRI = MESSAggio DIVErtimento SPIRItualità.

All’epoca in Italia c’erano moltissimi gruppi (the crews) su questa linea, alcuni schierati politicamente, altri socialmente, ma TUTTI con un preciso ideale: COMUNICARE!!!

Il RAP degli anni ’90 italiani era consapevole di essere uno STILE di scrittura musicale basato sulla parola ed in quanto tale MORALMENTE obbligato a dire qualcosa, magari in maniera divertente… MA DIRLO!!!

Purtroppo, nel corso degli anni, questo trend è andato a scomparire, neanche troppo lentamente.

Non mi sono allontanato dal Rap, solo che non è mai stato l’unico amore ed infatti con le Visioni Distorte abbiamo sempre fatto crossover.

Ho ripreso a scrivere canzoni “vecchio stampo” perchè ho sentito il bisogno di melodia, di poesia, di non dover chiedere scusa per aver scritto una canzone d’amore, di preoccuparmi più dell’emozione che della visiera e sinceramente anche di avere a che fare con qualcuno che capisca che quando dico 4/4, non intendo 4 battute uno e 4 un altro… Per poi ritrovarmi a spiegare che cos’è una battuta!

Rapper di strada con le scarpe che costano quanto io spendo di metano in due mesi: una volta parlavano di strada e di rivoluzione, oggi di salotti e televisione… IO NON CI STO!!!

Apprezzo alcune eccezioni del panorama contemporaneo, ma poi, se vado a vedere, sono proprio quelli che a loro volta rifiutano questo modo “Take it gnurant” di fare Musica.

Io non vedo più Maestri di Cerimonia, ma più che altro Maestri di Sticazzi e non venitemi a parlare di tecnica, perchè sembrano tutti uguali (si, ovvio, sempre con qualche felice eccezione).

Oggi il Rap ed un po’ tutto il mondo dell’Hip Hop sembra come una macchina da Formula Uno: piena di pubblicità e sparata a velocità folli su un percorso che gira in tondo, senza nessuna destinazione!

IO AMO LA MUSICA, senza distinzione di generi, in quanto ARTE e NON ACCETTO che possa essere diverso da questo!

In sostanza J’Accuse il Rap italiano di aver smesso di cantare e cominciato a cantarsi… o cantarsela!

Commento questo post con un pezzo d’altri tempi: “Potere alla Parola” di Frankie Hi NRG MC, non un Rapper, ma un Musicista/Paroliere!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.