Perché Sabato ero a #Napoli con le #Sardine… #NAPOLINONSILEGA!

Ho scoperto che mi piace la pizza con le #sardine!

Sabato 30 Novembre 2019, alle 19:00, ho preso parte al mio primo Flash Mob, in Piazza Dante, a #Napoli, insieme a più di 10.000 altre persone, strette strette come #Sardine, al grido di #NAPOLINONSILEGA.

Venerdì 6 Dicembre ho intenzione di bissare a #Salerno.

La mia speranza è di non dover spiegare chi (o cosa) si intenda con “Sardine”, ma per rispetto di completezza lo farò…

No, anzi aspetta, che stupido. Dimentico sempre che questo blog non è una testata giornalistica e quindi non ha doveri di informazione, quindi non lo farò!

Del resto, se state leggendo queste parole, per favore o per antagonismo, è probabile che sappiate di chi/cosa sto parlando. Tuttavia, per toglierci da ogni impiccio, io e gli altri lettori attenderemo, giocherellando col telefonino, che i meno informati si aggiornino, cercando “Sardine” su Google. MI RACCOMANDO, saltate i risultati sui pesci, non stiamo parlando di questo. Ok, andate…

… … … swipe swipe swipe… … Like like like…

FATTO? Possiamo andare avanti? Perfetto!

Perché ero a Napoli ad un evento del genere? Per il mio ventennale anti-leghismo e l’innato anti-fascimo?

Sono due cose che, indubbiamente, mi appartengono, ma la risposta è no. Almeno non solo per quello.

Ho quasi 39 anni, a 18 facevo parte di una band apertamente politicizzata che cantava canzoni contro il carroccio, che allora era condotto da U. Bossi. Non dimenticherò MAI quanto detto sul MIO Sud e sulla MIA Nazione, ma non mi sono unito alle Sardine perché anti-leghista.

Allo stesso modo non è in quella piazza che cercavo un modo di affermare il mio anti-fascismo, perché quello lo faccio ogni giorno, da quando ho cominciato a provare empatia verso gli altri esseri umani ed ho capito di non essere un sociopatico (beh, per essere fascista un po’ sociopatico devi esserlo, con tutto il rispetto per i sociopatici).

Di certo NON sono sceso in piazza per schierarmi contro Matteo Salvini o, per meglio dire, contro la corrente di pensiero e di azioni cd. “Salviniana”.

Per quanto identifichi in quell’uomo il catalizzatore delle approvazioni di tutto il marcio di questo paese, non mi interessava centrare la mia esperienza su quella che, se pur nei suoi confronti e per quello che rappresenta, è pur sempre una forma d’odio. Sabato sera io non ero lì per odiare, neanche Matteo Salvini!

Ero forse lì per mangiare una bella pizza con gli amici e, già che c’ero, curiosare in quella piazza? Beh… Ora se dicessi “fuocherello”, sono certo, qualcuno si offenderebbe, ma… “FUOCHERELLO”!

Sì, io ero a Napoli, sabato sera, per mangiare una pizza con gli amici!

Attenzione però, perché gli amici erano più di 10.000, anche se io ne conoscevo solo 4!

IO SABATO HO MANGIATO UNA PIZZA CON UNA TAVOLATA DI AMICI LUNGA CHILOMETRI!!!

Lasciate che mi spieghi…

Ho vissuto gli ultimi mesi della mia vita lontano dai social ed evitando le discussioni in materia di immigrazione, ovunque se ne cominciasse a parlare. Mi sono abituato a rifiutare il confronto. Ho perfino ricevuto velate (mica tanto) minacce, neanche un anno fa.

Il mio rapporto con la politica “Salviniana” è passato dall’odio alla rassegnazione, attraversando fasi di rabbia e di paura, ma sapete alla fine cosa avevo perso? La Speranza!

IO A NAPOLI SONO ANDATO A RECUPERARE LA SPERANZA!

Ero in quella piazza per sentirmi meno solo, per guardarmi intorno e vedere “AMICI” e sentirmi A CASA!!!

Non è certo compito di quel movimento “combattere” l’asse dell’odio che si è creata nel paese, semmai quello spetta alle altri parti politiche.

Il merito del movimento, semmai, è di aver mostrato un’alternativa, in un contesto che sembrava monopolizzato da sovranisti, xenofobi e razzisti.

Io sono sceso in piazza per “toccare” l’esistenza di altre persone stanche di una politica senza argomenti o, peggio, senza argomentazioni: una politica fatta di marketing, più che di idee, interessata a dare ai cittadini quello che genera recensioni positive, più che reale benessere.

Sono sceso in piazza perché volevo vedere gente con gli occhi aperti!!!

Fidatevi, NESSUNO (o davvero pochi) in quella piazza nega il problema dell’immigrazione, di un Europa egoista ed oligarchica, della IN-sicurezza nelle strade ed in casa propria e di TUTTI i temi sui quali la Lega e tutto il centro destra italiano fondano la loro retorica!

SINCERAMENTE, io spero con tutto me stesso che sabato sera a Napoli, come le altre sere nelle altre piazze, ci fossero anche persone di destra! Lo spero, perché vorrei tanto che il mio antagonista ritrovasse la sua dignità ed una politica più fondata sul fare e meno sul propagandare.

TUTTI siamo consapevoli dei problemi di questo paese, anzi, fidatevi di me: le sardine, nelle piazze italiane, lo sono anche più degli altri.

Esempio: siamo tutti consapevoli che l’Italia non può gestire, da sola, il problema degli sbarchi, semmai la differenziazione è tra i due modi di affrontarlo. C’è chi vuole risolverlo, gestendolo in modo duraturo ed umano, poi c’è Matteo Salvini e chi lo segue.

Esatto, perché IL CAPITANO, pensateci bene, non ha il minimo interesse a trovare una soluzione per la criticità sulla quale, più di ogni altra cosa, ha costruito il suo consenso.

TOGLIETE GLI IMMIGRATI A MATTEO SALVINI E GLI RESTERANNO SOLO LE FOTO CON I PANINI!!!

SPERO che sabato in piazza ci fossero religiosi cattolici, stanchi di vedere sbandierati i loro simboli per inneggiare a valori del tutto contrari al loro credo!

SPERO che ci fossero piccoli imprenditori, che hanno un occhio alle conseguenze, già evidenti adesso, dell’uscita dall’Euro per la Gran Bretagna.

IO ADESSO SPERO tutte queste cose, prima di sabato avevo smesso!

IO SPERO che in Italia si torni a discutere ed ascoltare “L’Altro”, perché diversamente la speranza è già persa.

Quindi Sì, sabato sono andato a mangiare una pizza a Napoli, con qualche amico in più. farò la stessa cosa il prossimo Venerdì, 6 Dicembre, a Salerno: una bella pizza con le sardine, solo che per una volta non saranno il condimento, ma i commensali!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.