A piedi nudi

Ho camminato con una sola scarpa,

attraversando ere ed universi,

cercando l’altra, disperatamente.

Ho imparato a regolare il passo,

poggiando tutto il peso degli anni

sul sicuro appoggio dell’unica suola,

sfuggendo al pungente tocco

dell’asfalto reso rovente

da un sole troppo spesso estraneo.

Ho trovato una scarpa,

diversa dalla prima,

eppure altrettanto comoda:

l’ho indossata, ho tentennato,

poi ho cominciato a correre.

Un giorno mi hanno detto

che le due scarpe erano diverse,

eppure camminavano insieme,

esploravano, saltavano:

chiudendo gli occhi

io le sentivo uguali.

Ho perso l’altra scarpa:

solo in quel momento

ho sentito la prigionia

della prima calzatura.

Ora cammino a piedi nudi,

sull’asfalto, sui prati, sulla sabbia,

consapevole che sia più facile

creare un callo,

che trovare una scarpa.


I don’t know what you’re expecting of me
Put under the pressure of walking in your shoes

Un pensiero su “A piedi nudi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.