Vuoti a perdersi

Ti tengo libero un posto,

nel vuoto accanto al mio.

Intanto mi godo lo spettacolo

della vita che passa,

gravida di pretese,

alle quali rispondo

con incostante strafottenza.

Ti tengo libero il posto,

qui, nel mio vuoto,

esattamente al centro

del mio scarso equilibrio.

Vuoi riempirlo?

Vuoi applaudire con me

ad ogni errore commesso?

Sbaglia con me,

ancora una volta,

prima di concederci

un’altra occasione

da sprecare.

Ti tengo libero un posto,

al bancone di Mefisto,

per brindare insieme,

progettando un nuovo,

glorioso fallimento.

I nostri vuoti, cercandosi,

si perderanno, rincorrendosi.

Ti tengo libero un posto,

affinché tu possa decidere

di non occuparlo.

12 pensieri su “Vuoti a perdersi

  1. Si emozionante.. Chissà da chi vuole esser riempito! Dall’ultima.. La penultima? La terzultima? O una nuova?? L’importante è riempire.. Poi con chi non ha importanza. Una vale l’altra! Per certi uomini è così.. Fortuna non per tutti. Che di belle parole ne è pieno il mondo.. A fare la differenza infatti sono i fatti. Ma l’autore di questa poesia è una persona intelligente e sa che questo mio commento non è riferito a lui ma è generico.. Mi rivolgo al mondo della banalità e mediocrità che dà valore a tutto per 5 minuti e a niente per il resto del tempo. 🙂

    Mi piace

  2. Ma il mio commento non era rivolto a Lei che manco conosco.. Ma era riferito in generale.. Evidentemente sì è sentito punto.. E non sono io a non saper leggere la poesia ma lei a prendere troppo sul personale un commento di una sconosciuta. La prossima volta metta una perifrasi così chi legge non va a libera interpretazione.. Poi probabilmente faccio fatica perché non esistono più le poesie di una volta.. Ora troppe parole vuote messe insieme per far scena. Ovvio mio parere personale che non sarà sicuramente condiviso dai più!

    Mi piace

  3. E vorrei sottolinearLe una cosa:cosa c’è di poesia nelle sue poesie? Un tempo la poesia serviva e rendere sublime l’unicità di un sentimento, di un’emozione, di un dolore.. Che fosse un amore furtivo, un amore non corrisposto, la perdita di una persona cara, il dolore causato da un esilio, etc etc.. Ma chi è la sua Beatrice.. Si la sua musa ispiratrice? Oggi si decanta tanto l’amore.. Ma non si parla mai veramente di esso. Si vomita frustrazione.. L’esser stati respinti.. Si vomita rabbia pensando di fare poesia.. E non si riesce neanche a dare un nome sincero a quella rabbia e la si nasconde sotto una delle mille delusioni amorose del mondo moderno. Si fa poesia parlando delle mie donne, delle mie amanti e ogni donna è resa uguale ad un’altra.. Ogni amore uguale. Ogni cosa colta nella sua banalità. Cosa c’è di “poesia” in tutto questo? Questa non è poesia è una pugnetta mentale come lei stesso sottolinea.. Ma ahimè.. Nel momento che si pubblica si scrive non solo per sé stessi ma anche per gli altri.. Di conseguenza sarà oggetto a critiche e a fraintendimenti.. Quindi non me ne voglia ma come scriveva qualcuno:ai posteri l’ardua sentenza. Lei scrive e i posteri allora devono esser liberi di valutare ed esprimere il proprio giudizio.

    Mi piace

  4. Chi ha scelto di mettersi in vetrina è lei non io. Il Poeta è lei. I posteri saranno interessati ai suoi scritti le auguro.. Non ai miei commenti(almeno lo spero sempre per lei). Così non fosse, però, passerò alla storia come miglior critica della poesia moderna e resterò umilmente anonima. Non sono interessata alla notorietà. Il giorno che dovessi esserlo mi metterò in vetrina accettando tutto ciò che ne viene. Cordialità.
    Ps. Spero un giorno di trovare tra le bibliografie e testi vari (con tanto di note a pie di pagina) di Dante anche quello di Fo.. Così giusto per comprendere e non lasciare spazio a pugnette mentali e fraintendimenti riguardo ai Suoi scritti.

    Mi piace

  5. Caro Alfonso nessun giochetto ho espresso semplicemente un mio parere ma se non si condivide ciò che pensi o non ti si legge in testa come per magia diventa un problema. Come vedi poco più di sconosciuti.

    Piace a 1 persona

Rispondi a Anonima Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.