Certi modi di dire

Non credere fossi distratta. Distratta era la superficie.

Il manto del fiume, non la corrente.

A raccogliere l’insieme dei suoni e della voce

non c’erano soltanto i miei orecchi

e l’epidermide

era immensa distesa di immediati e semplici recettori di brividi,

schiaffi o carezze

per confidenze con diverse frequenze.

Certi modi di dire

certi modi di dire “grazie”

attraversano lo spessore della pelle,

non è lì che si fermano.

Toccano lo strato sottile che avvolge quel muscolo instancabile

che chiamiamo anima, cuore, centro dell’io

quel posto in cui abbiamo fatto un nido

tu ed io.

Un pensiero su “Certi modi di dire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.