Improbabili

Improbabili,

come gli uomini che,

in una capsula di domopak,

per primi, lasciarono la Terra,

per camminare sulla Luna;

Improbabili,

come quelli che

ne hanno fatto una serra.

Improbabili,

come gli incoscienti che,

a bordo di tre bagnarole,

attraversarono l’Oceano,

fino scoprire, per errore,

un mondo “nuovo”.

Improbabili,

come le Donne che,

oltre ogni comune decenza,

si affrancarono, fiere,

dalle retrovie sociali.

Improbabili,

come chi, in un garage,

creò un impero.

Improbabili,

come un concerto

che ferma una guerra.

Improbabili,

come due fratelli che,

con vecchie biciclette,

impararono a volare.

Improbabili vuol dire

“poco probabili”,

ma solo agli occhi

di chi, probabilmente,

guarda, ma non vede.

Restiamo improbabili…

Un pensiero su “Improbabili

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.