e mi compari

e mi compari
tra le crepe della terra
come una formica

scompari
come i morti con cui parli
disperatamente

poi riappari
tra i cocci di un bicchiere
uno scintillio

e spacchi la pelle
dove non hai spazio
come il vento

quest’assenza è il tempo
che vedo in negativo
passare tra la gente

17/01/2011

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...