Chi ha inventato la poesia?

Chi ha inventato la poesia?

Una donna.

La cerco

non c’è

non l’ho vista almeno.

Eppure le sue forme sono

impresse nella mia mente.

Come la cera del Teeteto.

Il senso femminile

compiutamente realizzato

si trova per me

nel suo abbondante

e scandaloso seno.

Non più servo

di quel miope ottimismo

a cui aderivo, imberbe

prima che la filosofia

rendesse tutto inutile

o inutile il Tutto.

Mai più schiavo

di quell’astigmatico pessimismo

che conquista, barbuto

dopo che la poesia ha confuso

l’effetto con la causa

o la causa con l’effetto.

Aletheia vien fuori

Doxa va dentro.

”La natura ama nascondersi”

come ama dischiudersi.

Né dice né nasconde

ma significa.

Resta inesaurito il compito

di abitare tale distanza

Riservato al poeta

al filosofo

allo yogin

a me

a te

a noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.