Raccontami

Raccontami

l’ultima luna di marzo,

il miracolo della morte

della rinascita.

Raccontami

di quando hai tagliato i capelli,

struccato i ricordi

inciso parole.

Raccontami

le scarpe strette

e l’irto cammino della stesura

della prosa della tua vita.

Raccontami

della musica che ti ha sedotta

sensuale,

Di quando il tuo cuore tacque

e il mio ego verniciava il tuo.

Ma tu raccontami

storie di eroi che hanno in mano

il copione,

Del Duomo e delle scale e della Luna

che al tuo cospetto, silenziosa,

Era.

Raccontami

le ebbrezze taglienti

e le danze sudamericane.

I sentimenti esoterici

e le frasi non dette.

Raccontami

l’innocenza maliziosa dei tuoi sguardi

gli abbracci materni

e le lacrime puerili.

Raccontami.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.