Aurora guarda il mondo a testa in giù!

Si dice che in ognuno di noi sia presente una parte del sesso opposto, alla mia ho dato un nome: Aurora.

Aurora è la causa di tutti i miei problemi e, contemporaneamente, l’unguento di ogni ferita.

Non nascondo questi articoli al mondo, non li nascondo neanche ai miei social privati, quindi so già che da qualche parte qualcuno starà intonando il solito coretto che conosciamo bene tutti: “ricchiòòòòòò.”

Eh, che volete farci, ci vuole pazienza e l’unica risposta che mi riserverò di dare è quella che diede mia madre anni fa ad una telefonata anonima, che la informava della mia omosessualità: “MAGARI, chill’ mor’ pe’ nu pil’ ‘e patan’ ‘n’cann’!” (traduzione per gli sfortunati extra-campani: magari, lui morirà soffocato da un pelo pubico femminile).

Il fatto è che è proprio Aurora a farmene sbattere altamente di dover dimostrare la mia eterosessualità, la mia virilità: è Aurora che se ne sbatte altamente di essere il maschio alpha, ovviamente.

Fosse per me, io sarei come Chuck Norris, ma lei ha modi più eleganti ed un carattere molto più convincente del mio.

In più, Aurora è lesbica: a lei piacciono le donne più che a me e spesso me le ruba, sta stronza!

Aurora è cresciuta con me, dato che siamo stati tirati su da donne: la nonna, la cugina, la mamma, la zia… Sempre e solo donne: Aurora è stata il mio modo di sopravvivere.

Io ed Aurora siamo in costante lotta, litighiamo spesso, del resto siamo tutti e due dei pesci, solo che io sono ascendente bilancia e lei panzer.

Io sono quello che la mattina si alza, Aurora è quella che la sera fa tardi. Io sono quello che si limita sul bere, Aurora ha già ordinato un altro giro. Io bevo distillati, lei vino. Io sono “maglioncino e camicia”, lei “felpone e scarpe vecchie di tre anni”. Io preferisco i Synth, lei la chitarra. Io scrivo al computer, lei col taccuino. Io programmo le spese, Aurora spende fino all’ultimo centesimo del conto. Io voglio andare in montagna, lei al mare. A me piacciono le donne con i capelli lisci e corti, a lei quelle che li hanno lunghi e ricci. Io preferisco i primi, lei i secondi. Io sono tendenzialmente di destra, lei invece è una comunista convinta.

Io sono vecchio dentro, lei non vuole decidersi a crescere… Insomma, siamo due opposti che vorrebbero non attrarsi, ma sono costretti a farlo, perché vivono lo stesso corpo.

La Domenica mattina mi prende a calci: “sveglia, così ci perdiamo metà giornata”, ma la notte prima mi ha fatto fare le 4:00, quindi io mi rigiro e mi rimetto a dormire. Quando mi sveglio, lei è già in piedi da due ore. Gli altri giorni, ovviamente, lei vuole dormire “altri cinque minuti” ed io mi alzo per andare a lavorare.

Aurora sa cucinare bene, perché inventa, gioca, ma fa un casino, perché è molto disordinata, quindi alla fine io devo rimettere in ordine e fare le pulizie.

Anche nella scrittura siamo diversi: io sono quello degli articoli lunghi, quello cinico ed analista. Lei, invece, scrive le poesie. Le canzoni? Io scrivo quelle ritmate, quelle a tema ironico, lei invece quelle d’amore o a tema sociale.

Aurora, come dice la canzone dei Subsonica da cui prende il nome, sogna: questo è il vero problema.

Lei sogna sempre, a volte distaccandosi completamente dalla realtà e tocca a me strattonarla e riportarla con i piedi per terra.

Lei sogna così forte, che vive il mondo a testa in giù! Cammina sul soffitto, esattamente sopra di me e spesso devo tirarla giù per i capelli, perché quando usciamo rischia di volarsene via, lasciandomi con mezza anima.

L’altro giorno, ad esempio, quando una persona ci si è parata di fronte, Aurora avrebbe voluto prenderla per mano e portarla via. Sono io che ho dovuto puntare i piedi, girare lo sguardo e neanche salutare: quando la mano sarebbe stata ritratta, Aurora ne sarebbe morta ed io l’avrei dovuta riportare a casa a pezzi. “Auro’, che cazzo, un po’ di orgogli ce l’hai o no?”, le ho detto e lei non ha parlato più tutta la sera. La devo trattare male certo volte, sennò fa casini.

Non vi dico quante volte mi sono svegliato ed ho trovato i messaggi che aveva mandato da ubriaca la notte prima… Inascoltabili!

A volte, davvero, la odio, perché ci mette in situazioni senza uscita, consapevole di schiantarsi: lei è così, non pensa, prima si lancia e poi controlla di avere il paracadute.

Un altro grande problema è che ha una memoria di ferro, non come me che dimentico anche dove ho messo la testa: ricorda davvero tutto, ogni data, ogni evento, ogni parola.

Sapete cosa vuol dire vivere con una parte di se che ricorda l’anniversario di ogni volta che si è innamorata e che tende ad innamorarsi spesso? È estenuante, ve lo dico io!

7 settembre, 26 settembre, 27 luglio, 7 marzo, 12 gennaio, 5 gennaio… E sono solo alcuni dei giorni in cui Aurora mi si deprime… E secondo voi chi deve tirarla su? Esatto, il sottoscritto: quello razionale, con i piedi per terra, inquadrato e vigile, lucido e determinato… Una faticaccia!!!

Per mia fortuna, ci sono dei momenti in cui stiamo bene insieme. Quando riusciamo a non litigare, ci facciamo certe suonate che non avete idea.

Al concerto di “La Municipal”, eravamo solo io e lei e siamo stati benissimo, no nabbiamo litigato neanche una volta e siamo tornati a casa ridendo.

Anche con le donne, mi ha sempre dato una mano, specie negli approcci, al primo appuntamento ed ovviamente a letto: del resto, lei è femmina, io no. Il problema è che è anche molto insicura, timida e che si lega subito, quindi dopo un po’ si ritrae e mi lascia solo, così la bella stronza del momento conosce il vero me, che non è tutto sto granché… Aurora, insomma, ha un certo fascino, io molto meno.

Aurora è una parte importante di me, anche se ho dovuto imparare a tenerla a bada, per sopravvivere: lei ha un grande cuore che troppo spesso si è spezzato ed io non sopporto di vederla ancora a pezzi, devo avere cura di lei.

Aurora, tranquilla, sogna: ci penso io a proteggerti, ci penso io a te.

 

7 pensieri su “Aurora guarda il mondo a testa in giù!

  1. sogna carne sintetica e un microchip emozionale….
    La mia Aurora è identica alla tua ma spesso prevale ( per ovvie ragioni! ) ed è in quei momenti che iniziano i guai perchè poi entra in gioco Angel che per placarla e rimediare al putiferio che combina allontana chiunque!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.